La scelta del vetro

Logo Tagliareni Casa ComfortLa scelta dei vetri di una finestra non è una cosa semplice in quanto devono essere prese in considerazione una serie di parametri quali il luogo di installazione della finestra, la zona climatica  e il tipo di funzione che essa deve svolgere.
Le caratteristiche dei serramenti cosi come la scelta dei vetri da applicare sono molto importanti ai fini della qualità della vita dei diversi ambienti.
Nella sezione Download del nostro blog potete consultare un piccolo manuale con le varie caratteristiche dei vetri delle finestre, per non trovarsi impreparati al momento della valutazione. Clicca su La scelta del vetro-Tagliareni Casa Comfort per l’accesso veloce al manualetto.

Tipologie di vetro

Tipologie di vetro

Per qualsiasi informazione venite a visitare il nostro punto vendita oppure lasciate un commento all’articolo, lo staff di Casa Comfort Tagliareni sarà lieta di risponderVi.

Visitate i nostri due blog
Cappotto termico Sicilia
Riscaldamento a pavimento

FacebookTwitterGoogle+LinkedinEmail Tagliareni Casa Comfort

 

Utenti online

I materiali degli infissi

Logo Tagliareni Casa ComfortIn commercio esistono numerose tipologie di serramenti costruiti con diversi tipi di materiali. La nostra ditta Casa Comfort Tagliareni si è specializzata con i seguenti materiali:
– legno
– PVC
in quanto crede fortemente nella qualità ed efficienza nell’uso di questi materiali per la costruzione degli infissi.
I materiali da utilizzare sono molto importanti, non solo a livello estetico, ma anche a livello funzionale ed energetico. Gli infissi svolgono un ruolo fondamentale nel bilancio energetico di un edificio attraverso gli scambi energetici (apporti e dispersioni) con l’ambiente esterno. La ristrutturazione o la progettazione ex novo di un edificio implica la scelta degli infissi in base ad opportune verifiche tecniche, all’ubicazione del fabbricato, all’esposizione e alla latitudine in modo tale da ridurre il più possibile le dispersione energetiche.
La scelta della tipologia degli infissi da installare deve essere effettuata in modo tale da raggiungere il giusto compromesso tra alcuni fattori quali:
– isolamento termico
– isolamento acustico
– sicurezza
– estetica
– durata
Per maggiori informazioni sulle funzioni di una finestra leggete il nostro precedente articolo (Cosa deve fare una finestra).
Ogni materiale, elencato precedentemente, offre caratteristiche differenti. Di seguito verranno illustrati in dettaglio le caratteristiche di ognuno, evidenziando sia i vantaggi che gli svantaggi.

LEGNO

infisso in legno

Il legno da utilizzare per gli infissi, deve essere opportunamente essiccato per evitare possibili deformazioni e imbarcamenti, inoltre se il legno non presenta una sufficiente durabilità naturale, è indispensabile un trattamento preservante che abbia un’efficace azione contro funghi ed insetti.
Per garantire una durata nel tempo del serramento è necessario un corretto dimensionamento dello spessore, della larghezza media e della loro lunghezza.
Inoltre l’infisso in legno deve essere trattato con opportune vernici in modo tale da proteggerlo dagli agenti esterni (umidità e radiazioni solari).
I principali legni utilizzati per la costruzione degli infissi sono:larice, abete, pino, castagno, rovere, iroko, hemlock, douglas, pitch-pine, legni lamellari.
Gli infissi in legno, se realizzati con cura e precisione conservano un’ottima tenuta nel tempo e resistenza meccanica, ma necessitano ogni 5-10 anni di alcune operazioni di manutenzione, quali ad esempio il trattamento con particolari vernici o impregnanti. Di seguito viene riportata una tabella riepilogativa con le caratteristiche principali degli infissi realizzati in legno, i vantaggi ed i limiti del materiale.

PROPRIETA’ DEL LEGNO
VANTAGGI SVANTAGGI
durabilità naturale possibili deformazioni
adeguata massa volumetrica attacco dagli agenti atmosferici
stabilità dimensionale necessità di manutenzione ogni 5-10 anni
resistenza meccanica
rigidezza
durezza superficiale
tenuta delle viti

.

PVC

infisso in PVC

Il PVC, polivinilcloruro, è stato introdotto nel mercato negli anni 50 e si è fortemente sviluppato grazie ai costi contenuti e alle caratteristiche di isolamento, stabilità agli urti, resistenza agli agenti atmosferici.
Il PVC si presenta sottoforma di polvere composta per il 57% da sale e il 43% da petrolio che, miscelata con vari additivi, viene trasformata in prodotto finito. In base al tipo e alla percentuale di tali sostanze aggiunte, si ottengono differenti formulazioni di PVC, dai materiali flessibili simili (alla gomma) ai materiali rigidi.
I profili sono ottenuti attraverso un processo di estrusione a caldo. La produzione è molto vasta e consente di avere profili di diverse dimensioni, complanari all’esterno, a gradino ecc. La camera centrale è spesso rinforzata con un profilo di acciaio zincato.
Nei serramenti in PVC l’evoluzione è consistita soprattutto nell’aumentare il numero di camere in modo da massimizzare la stabilità finale del profilo.

.

PROPRIETA’ DEL PVC
VANTAGGI SVANTAGGI
impermeabilità bassa resistenza meccanica*
leggerezza relativa deformabilità*
bassa conduttività termica
elevata durabilità
manutenzione ridotta
buon isolamento termico e acustico
economicità
stabilità cromatica

*Attualmente gli elevati standard di costruzione e progettazione permettono di eliminare del tutto questi svantaggi. Collaboriamo con costruttori di comprovata affidabilità e professionalità quali DRUTEX, SCHUCO e REHAU.

Per qualsiasi informazione venite a visitare il nostro punto vendita oppure lasciate un commento all’articolo, lo staff di Casa Comfort Tagliareni sarà lieta di risponderVi.

Visitate i nostri due blog
Cappotto termico Sicilia
Riscaldamento a pavimento
.
FacebookTwitterGoogle+LinkedinEmail

 

Utenti online

La scelta degli infissi: l’importanza del controtelaio isolato

Logo Tagliareni casa comfort

.

.

.

.

.

.

La scelta dei nuovi serramenti per qualsiasi struttura edile (ad uso abitativo, industriale o commerciale) non è un impegno semplice, in quanto ci sono molte variabili in gioco e diverse possibili soluzioni. Uno degli aspetti fondamentali da tenere in considerazione è sicuramente l’isolamento termico. A tal riguardo è importante considerare l’isolamento tra la temperatura esterna e quella interna in modo tale da ottenere un abbattimento delle spese di riscaldamento e condizionamento necessari. Un infisso di buona qualità deve quindi assolvere ad una serie di funzioni, come spiegato nel precedente articolo Cosa deve fare una finestra oltre che ad offrire robustezza e indeformabilità nel tempo di tutti gli elementi strutturali in modo da garantire un’estrema tenuta delle proprietà isolanti anche per superfici grandi. Inoltre in estate la soluzione migliore per evitare l’innalzamento della temperatura negli ambienti interni è predisporre schermature esterne all’involucro che blocchino la radiazione solare, prima che questa riscaldi prima gli elementi esterni e poi interni dell’edificio.

Controtelaio isolatoNelle nuove realizzazioni, così come nelle ristrutturazioni, la scelta di un buon serramento non risolve i problemi legati all’isolamento termico, condensa e muffe: questo perché non derivano ne dal serramento ne dalla muratura, ma bensì dalla loro interazione. Il controtelaio è uno dei maggiori responsabili di queste problematiche, elemento spesso poco considerato e sottovalutato, spesse volte scelto puntando su soluzioni semplici ed economiche, che non sono però in grado di garantire un’adeguata barriera alla migrazione del calore. L’efficienza energetica di una finestra, quindi, non dipende solo dalla tenuta delle ante, dallo spessore del telaio, dalla qualità delle vetrate, ma anche dal tipo di controtelaio utilizzato, dai materiali impiegati per la posa e dalle metodologie di esecuzione dei nodi di collegamento. Questi punti sono spesso molto trascurati con il risultato che gli infissi, anche se di ottima qualità, spesso hanno delle perdite notevoli che vanificano tutto il lavoro fatto sulle finestre e sull’isolamento delle pareti. Attraverso i nodi di collegamento al muro esterno, eseguiti in modo non corretto, si può perdere fino al 30% del calore e/o del fresco. Affinché il foro finestra sia altamente efficiente è necessario considerare l’efficienza del controtelaio (incluso il cassonetto), la posa in opera del sistema finestra (controtelaio e serramento) e naturalmente l’efficienza del serramento stesso. Questi tre aspetti sono ugualmente importanti, tutti e tre allo stesso modo. A tal proposito noi di Tagliareni Casa Comfort, abbiamo adottato un metodo di posa suggerito dall’agenzia CasaKlima denominato”PosaKlima” che garantisce elevati standard di qualità ed efficienza energetica.

Per qualsiasi informazione venite a visitare il nostro punto vendita oppure lasciate un commento all’articolo, lo staff di Casa Comfort Tagliareni sarà lieta di risponderVi.

Visitate i nostri due blog
Cappotto termico Sicilia
Riscaldamento a pavimento

tagliareni casa comfort controtelaio isolato tag-alt infissi sicilia efficienza energetica

Cosa deve fare una finestra?

Logo Casa Comfort Tagliareni Infissi esempioefficienza energetica
Le finestre sono una componente fondamentale e tecnologicamente complessa della facciata di un edificio, sia dal punto di vista dei suoi componenti che delle sue funzioni, essa è delegata ad assolvere una molteplicità di funzioni.
Una buona finestra deve infatti:

-lasciare entrare la luce naturale
-permettere lo sguardo verso l’esterno
-minimizzare le perdite energetiche
-ottimizzare gli apporti solari invernali
-minimizzare fenomeni di surriscaldamento estivo
-garantire un adeguato isolamento acustico
-permettere la ventilazione naturale
-resistere al vento e alla pioggia
-resistere al fuoco
-ostacolare le intrusioni

Esposizione Casa Comfort Tagliareni

Per qualsiasi informazione venite a visitare il nostro punto vendita oppure lasciate un commento all’articolo, lo staff di Casa Comfort Tagliareni sarà lieta di risponderVi.

infissi sicilia casa comfort tagliareni finestre sicilia isolamento termico efficienza energetica